Collezioni antropologiche

 

Collezione egizia

La collezione dei reperti antropologici egizi ha un alto valore scientifico: è la quarta al mondo per importanza e consistenza, ma la prima per le ricerche che su di essa sono state condotte, soprattutto negli ultimi anni. Consta complessivamente di oltre 650 scheletri completi, 1300 crani isolati, la maggior parte in ottimo stato di conservazione. Tra gli scheletri, 59 sono di epoca neolitica. Oltre al materiale osteologico, la collezione comprende 80 teste di mummia (alcune predinastiche), 5 mummie predinastiche pressoché complete e 15 dinastiche. Il materiale è stato raccolto personalmente dal Prof. Marro che, in qualità di antropologo, prese parte agli scavi archeologici della M.A.I. (Missione Archeologica Italiana) in Egitto. Tra tutte le campagne di scavo straniere in suolo egiziano, questa fu l’unica ad unire allo scopo prettamente archeologico anche quello antropologico. Il materiale proviene principalmente dalla necropoli dinastica di Assiut e da quella predinastica e dinastica di Gebelen, nell’Alto Egitto, ed è stato cronologicamente identificato e classificato (dalla VI alla XI dinastia).


Collezione cranio osteologica varia

La collezione antropologica cranio-osteologica comprende raccolte di provenienza varia tra cui una raccolta craniologica etrusca (Tarquinia), una raccolta craniologica del Gargano, una raccolta osteologica proveniente dall’antico ossario in grotta di Susa (II secolo d.C.), una raccolta costituita da 30 crani longobardi provenienti dalla necropoli di Testona (Moncalieri, Torino), diverse raccolte cranio-osteologiche medievali piemontesi e, infine, una raccolta craniologica di amerindiani. Inoltre una collezione di 99 crani di “alienati” (alcuni patologici) allestita tra le fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, ad opera di Antonio e Giovanni Marro, entrambi direttori dell’Ospedale psichiatrico di Collegno. 


Collezione cerebrologica

Esemplari in formalina (tra cui microcefali e un macrocefalo) ed esemplari fissati con il processo Muller.


Collezione di calchi in resina
La collezione rappresenta un notevole valore didattico-scientifico ed è composta da calchi in resina della Wenner Gren Fondation e del Trustees Museum del Kenia. I calchi riproducono una quarantina di fossili di ominidi rinvenuti in campagne di scavo di tutto il mondo.


Il Museo è chiuso
per infomazioni e-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.